Serve la ricetta per acquistare la Valeriana?
13 dicembre 2013
Si può assumere la Valeriana durante una terapia alle Benzodiazepine?
13 dicembre 2013

Quali sono i principi attivi della Valeriana?

Gli effetti benefici della Valeriana sono ormai riconosciuti e validati. Ma quali sono i principi attivi  e i componenti che rendono possibile questa efficienza?

I principi attivi della Valeriana Officinalis si concentrano nelle radici e nel rizoma e, oltre ad essere presenti in percentuali molto alte, hanno diversi impieghi fitoterapici.

In erboristica, i componenti curativi di una pianta vengono comunemente chiamati Droga, e la droga della Valeriana, composta da più sostanze, è altamente instabile e degradabile a contatto con fonti di calore, umidità e componenti acide.

Se la produzione di farmaci derivati non avviene in ambienti strettamente controllati e monitorati, si può avere una incostanza degli effetti terapeutici proprio a causa della fragilità dei componenti della droga.

I costituenti chimici della Valeriana sono:

  • Valepotriati,
  • acido valerianico,
  • acido isovaleranico,
  • acidi valerenici,
  • esteri di borneolo,
  • cariofillene,
  • terpinolene,
  • composti diterpenici conosciuti come Irroidi,
  • acido malico,
  • glucidi,
  • tannini,
  • flavonoidi come linarina, 6-metilpigenina ed esperidina,
  • olio etereo,
  • acido formico,
  • gomma,
  • resine,
  • alcaloidi come Valeranina, attinidina, valtrossale, actinidina, catinina e alfa-pirrilchetone.

I principi attivi derivanti dalle radici della Valeriana, sono disponibili in varie forme e in vari preparati da assumere per bocca, compresse, gocce e tisane preparati da case farmaceutiche o da sapienti erboristi.

 

bannervale