Identikit dell’insonne. Scopri se rientri in uno di questi casi.
3 ottobre 2017
ansia di ricaricare il cellulare
Ansia da ricarica del cellulare? sta diventando una patologia.
24 novembre 2017

Quando l’ansia di ammalarsi ci fa ammalare di più

ansia delle malattie

Chi non ha mai sofferto di ansia per la propria salute nell’aspettare l’esito di un esame medico nella sala d’attesa di uno studio medico?

Il 95% della popolazione dice addio ad ogni preoccupazione di questo tipo nel momento in cui stringe i risultati negativi tra le proprie mani; il restante 5% invece no. É proprio quella piccola percentuale di persone ad avere i maggiori problemi, non di salute si intende, ma di ansia. É stato dimostrato infatti che il 5% della popolazione non viene liberato dall’ansia per la propria salute nemmeno dopo aver ricevuto responsi negativi.

Ansia per la salute VS ipocondria

Si tratta di un fenomeno detto ”health anxiety”: cioè il controllo assiduo e la ricerca di pareri medici, senza la possibilità di essere rassicurati da esiti negativi.
Tale fatto viene aggravato da un processo di ruminazione nel quale il soggetto non riesce a smettere di pensare all’idea di malattia, che pone le sue radici nella mente e diviene molto difficile da estirpare.
Tutto questo potrebbe essere confuso con un caso di Ipocondria, tuttavia le due cose si differenziano nella sintomatologia e nello scopo ultimo dell’ansia stessa. L‘ipocondria si manifesta in assenza di malattia e consiste nella paura spasmodica di poterne contrarre una; invece il fenomeno da noi preso in considerazione può manifestarsi anche in concomitanza di una malattia. Inoltre un ansioso a differenza di un ipocondriaco vuole solo smettere di preoccuparsi per la sua salute.

Più ci preoccupiamo per la nostra salute più ci ammaliamo

A questo proposito, l’ illustre studioso Berge ed i suoi collaboratori hanno preso in esame un campione di 7000 soggetti. In una ricerca svoltasi in Norvegia sono colpite da ansia, infatti, vi è il 75% di probabilità in più di contrarre problemi cardiaci, come ischemie, nell’arco di 10 anni. É stato dimostrato anche che le persone più ansiose sviluppano una tendenza a condurre una vita più sedentaria ed a consumare in maggior quantità alcolici e tabacco (entrambi fattori di rischio per lo sviluppo di patologie cardiache).

Si può smettere di provare ansia per la propria salute?

ansia delle malattie e ipocondria

Peter Tyrer, professore al Centre for Mental Health dell’Imperial college di Londra, ha elaborato un metodo per riconoscere i soggetti colpiti da questo impori è potuto dimostrare che vi è una correlazione tra ansia per la propria salute e la tendenza ad ammalarsi maggiormente. Nelle persone c

tante tipo di ansia per la propria salute. Il test consiste in tre domande standard alle quali il paziente deve rispondere con assenso o dissenso, a seconda delle risposte ricevute si indica una terapia psichiatrica di tipo cognitivo-comportamentale ad hoc.

Le conclusioni a cui questo studio ha condotto sono molteplici: secondo il professore la patologia sarebbe curabile in un

margine di 5\10 sedute con benefici a lungo termine. Inoltre P. Tyrer sostiene che la particolare ansia manifestata da tali soggetti sia dovuta ad eventi scatenanti occorsi in giovane età.

Oltre alla psicoterapia ed alla terapia di gruppo, gli esperti consigliano di tenere un diario costantemente aggiornato. Questo vademecum deve contenere i sintomi e le attività quotidiane svolte alla comparsa degli stessi. Solo in questo modo il paziente si potrà rendere conto dell’assente correlazione tra la sintomatologia ed una reale malattia.

Ciò che bisogna tenere a mente è che riconoscere e curare questa patologia consente di evitare eventuali disturbi cardiaci in futuro.