Che differenza c’è tra Valeriana e Melatonina?
16 dicembre 2013
La valeriana funziona come tranquillante o come palliativo?
17 dicembre 2013

La Valeriana mi può aiutare con la Colite spastica?

Si. Se il disturbo è legato ad uno stato  di stress generalizzato e ansia, la Valeriana può essere d’aiuto.

Ma cos’è la “colite spastica”? Spesso con questo termine vengono indicati una serie di disturbi che affliggono l’intestino senza conoscerne il reale quadro sintomatico.

La colite è un’infiammazione delle mucose del colon, il tratto finale dell’intestino, che può avere cause diverse e sintomi diversi. Generalmente è un disturbo che si presenta in persone particolarmente sensibili poiché viene peggiorato da un fattore nervoso e psicosomatico. Ansia, stress e situazioni di forte impatto emotivo, possono peggiorare il quadro clinico e si possono manifestare anche la gastrite nervosa, dolori addominali pelvici nelle donne e sintomi assimilabili ai dolori mestruali. All’origine possono esserci cause organiche come intolleranze, stili di vita sbagliati o un alimentazione scorretta, oppure causati da alcol, fumo e abuso di farmaci.

Quando però si ha una precisi diagnosi di colite spastica non c’è alcun dubbio che la componente somatica e determinante.

La valeriana, come sedativo e tranquillante, risolve quelle problematiche legate a stati di stress e ansia e quindi può dimostrarsi molto utile nel fronteggiare i dolorosi stati della colite.

Assumendo la valeriana nelle sue molteplici forme disponibili in commercio si ottengono più benefici. In pastiglie o gocce, si avrà un riposo tranquillo, si calmeranno gli stati d’ansia e si combatteranno quei dolorosi spasmi della muscolatura liscia dell’intestino, bevendo tisane si darà ristoro allo stomaco e si agirà a livello intestinale.

Se il disturbo fosse legato non solo a componenti emotive, si consiglia una visita prima dal proprio medico e successivamente da un dietologo o un alimentarista. 

[dt_gap height=”10″ /]

[dt_divider style=”thick” /]

bannervale