Insonnia da Menopausa: Sintomi, Cause e Rimedi Naturali

Quali dolori è possibile lenire usando la Valeriana?
11 settembre 2014
valeriana per combattere insonnia
Insonnia da Parkinson, rimedi naturali per i disturbi del sonno
17 ottobre 2014
valeriana in menopausa

rimedi naturali menopausa

Il migliore alleato nella battaglia contro le alterazioni dovute alla menopausa, come l’insonnia, è uno stile di vita corretto, accompagnato dall’utilizzo di rimedi naturali dolci, come tisane preparate con particolari ingredienti. Un esempio sono sicuramente le tisane o gli infusi a base di camomilla, di tiglio oppure di passiflora o ancora di valeriana, solo per citare alcune tra le cure erboristiche più utilizzate in caso di insonnia in menopausa.

La valeriana è sicuramente la pianta officinale più utilizzata in caso di problemi da ansia o panico e in diversi disturbi del sonno, non solo l’insonnia in menopausa quindi. Può essere utilizzata in infuso o, per avere un effetto più deciso, come tintura madre, da assumere almeno mezz’ora prima di andare a dormire. L’effetto calmante della valeriana è assicurato dalle sostanze che sono presenti all’interno delle radici della pianta, che hanno una fortissima azione sedativa. In casi di insonnia grave, è possibile chiedere in erboristeria tisane o capsule a base di petali di papavero, uno dei fiori più antichi ed utilizzati nella cura dei disturbi del sonno. I rimedi naturali per combattere insonnia in menopausa rappresentano davvero una soluzione ottimale per tutte le donne che tengono alla loro salute e vogliono curarsi come madre natura detta.

Effetti simili, anche se più blandi, vengono ottenuti utilizzando altre piante officinali, come il biancospino, la melissa, la passiflora, il tiglio, alcune papaveracee e la già citata camomilla. Tutte queste piante hanno principi attivi in grado di abbassare la pressione arteriosa, creando una sensazione di tranquillità e calma che permette di ritrovare il piacere del sonno e di placare l’insonnia in menopausa. Tuttavia, oltre all’utilizzo di piante officinali, un’ottima scelta per combattere l’insonnia e vivere una menopausa più tranquilla, è quella di prevedere un’alimentazione equilibrata ed uno stile di vita regolare e sano. Anche molti integratori alimentari possono aiutare a sconfiggere la veglia notturna a favore di un sonno pieno, e tra questi il più idoneo è sicuramente il magnesio.

Insonnia e menopausa: sintomi, cause e rimedi

La menopausa spaventa moltissime donne che vedono, con il suo arrivo, l’avvicinarsi della propria sfioritura. Ma quello che probabilmente spaventa più della menopausa stessa sono i sintomi e gli effetti, che portano ad una trasformazione del proprio corpo e del proprio stile di vita. L’arrivo della menopausa, infatti, non porta solo cambiamenti fisici (spesso in menopausa si tende ad ingrassare, soprattutto sulle zone critiche come pancia, glutei e cosce), ma anche problemi come irritabilità ed insonnia che spesso accompagnano questo momento. Tali cambiamenti non vanno sottovalutati e proprio come si ricorre ai ripari quando si prende anche solo mezzo chilo in più, lo stesso si deve fare all’arrivo di sintomi tipici della menopausa, come insonnia, irritabilità e depressione e i rimedi naturali sono i migliori per questo tipo di disturbi.

Tutte le variazioni che avvengono nel corpo di una donna durante la menopausa sono causate dalla tempesta ormonale che si verifica: infatti, in questo periodo gli ormoni della riproduzione (gli estrogeni) smettono di essere prodotti e ciò provoca tutta una serie di ripercussioni che vengono definiti ‘sintomi da menopausa‘. Tra questi, uno dei più difficili da gestire è sicuramente l’insonnia, anche perché la mancanza di sonno causa a sua volta irritabilità ed emicrania.

Anche se spesso i rimedi più veloci per prendere sonno sono dati da prodotti farmaceutici, è fondamentale ricordare che l’insonnia da menopausa è collegata ad una serie di variazioni fisiche ed ormonali, per cui bisogna dare il tempo al proprio corpo di abituarsi a queste nuove condizioni e provvedere magari con rimedi più naturali e sani per non compromettere il normale cambiamento interno. I rimedi naturali risolvono il tutto con delicatezza senza compromettere lo stato di salute della donna e della sua evoluzione.

I rimedi naturali per contrastare l’insonnia in menopausa

L’insonnia in menopausa è un punto dolente, per cui attraverso rimedi naturali come quello di imparare tecniche di rilassamento da poter svolgere prima di andare a letto, cercare di essere metodici, andando a dormire sempre alla stessa ora, cercando di svegliarsi al mattino senza l’uso della sveglia, ma solo quando il nostro corpo ha riposato quanto necessitava, eliminare quanti più elementi di disturbo del sonno, sono piccoli consigli che possiamo mettere in atto per migliorare la nostra vita notturna. Chi ama gli oli essenziali, sarà felice di sapere che un altro modo per sconfiggere l’ansia che non permette di dormire la notte è quello di utilizzare candele arricchite con oli essenziali alla lavanda, oppure di bagnare con qualche goccia il proprio cuscino. La lavanda è un altra pianta molto utilizzata per la sua profumazione rilassante, che permette di conciliare il sonno in modo semplice e naturale.

Cure specifiche per l’insonnia derivante dalla menopausa

Sicuramente non si rendono necessarie vere e proprie cure contro l’insonnia in menopausa quando si trascorre un’unica notte in bianco o due!. L’insonnia prevede una serie di sintomi più complessi, che possono presentarsi singolarmente o insieme, a seconda della gravità della situazione. In alcuni casi, durante la fase di pre-menopausa già si verificano situazioni di disturbi del sonno, come difficoltà nell’addormentarsi, difficoltà a fare un unico e lungo sonno fino al momento di svegliarsi, continuo senso di stanchezza e difficoltà nel risveglio.

Quest’ultimo caso viene spesso frainteso e sottovalutato. Chi si sveglia con difficoltà, potrebbe non rendersi conto di trovarsi di fronte ad un caso di insonnia. Spesso, infatti, si conduce un sonno agitato che non risulta ristoratore, creando una situazione di stress che si autoalimenta, creando quindi problemi al risveglio. Quando queste situazioni si accumulano, è meglio rivolgersi al medico e che provvederà ad trovare una cura specifica o rimedi naturali per la problematica legata l’insonnia del momento.

[dt_gap height=”10″ /]

[dt_divider style=”thick” /]

bannervale

 

Comments are closed.