Migliorare il controllo della fame notturna con la valeriana in compresse
16 dicembre 2014
valeriana per linsonnia
Insonnia da ipertensione arteriosa e Valeriana in compresse
15 gennaio 2015

Ansia da Natale, aiutarsi con la Valeriana in compresse

Per contrastare ansia e stress causati dal periodo natalizio, la Valeriana in compresse è un rimedio naturale ed efficace.

Il periodo natalizio, fonte di ansia e stress

L’ansia da Natale è una sindrome piuttosto diffusa, questa particolare condizione psicofisica può assalire anche i soggetti che normalmente non soffrono di ansia o stress, in quanto è strettamente legata agli impegni tipici del periodo natalizio.

Come molti altri aspetti della vita moderna, anche il Natale tende ormai a generare un clima di aspettativa esageratamente alto che può nuocere al nostro equilibrio fisico e mentale: lo stato d’ansia che ne consegue può protrarsi anche per un lungo periodo e manifestarsi con una sintomatologia variegata e complessa.

L’ansia da Natale scaturisce spesso da una sensazione di solitudine e di frustrazione: il rimpianto e la malinconia provocate dai ricordi del passato e dalla consapevolezza di aver trascorso momenti più felici emergono con forza proprio durante le festività natalizie, causando un profondo senso di sconforto che può sconfinare in un vero e proprio stato depressivo.

Altro fattore di stress è costituito dalla preoccupazione legata alle compere: la scelta del regalo giusto per i propri cari, la spesa per il cenone e la preoccupazione di non arrivare in tempo a completare gli acquisti possono generare uno stato di ansia che si aggrava ulteriormente al pensiero di dover necessariamente incontrare, per motivi di circostanza, parenti e conoscenti non sempre graditi.

Nervosismo, irritabilità, mal di testa, tachicardia, asma, spasmi addominali e problemi intestinali come stipsi, diarrea, meteorismo e reflusso gastro-esofageo sono solo alcuni dei disturbi correlati all’ansia da Natale: in realtà, questa condizione psicofisica può debilitare l’organismo, risvegliare vecchi disturbi o aggravare i sintomi di patologie già in atto.

Una delle manifestazioni più ricorrenti dell’ansia da Natale è rappresentata dall’insonnia: lo stato di tensione continua e gli squilibri da esso provocati alterano i normali ritmi sonno-veglia impedendo di riposare correttamente durante la notte. La carenza di sonno, a sua volta, genera ulteriore stanchezza e nervosismo accentuando tutti i sintomi dello stato ansioso ed abbassando in modo significativo la qualità della vita.

Sostituire gli ansiolitici per calmarsi e dormire meglio con la valeriana in compresse

valeriana tranquillante o palliativoPer aiutare l’organismo a recuperare l’equilibrio perduto, molte persone ricorrono a farmaci sintomatici (come gli analgesici, i lassativi o gli anti-diarroici) allo scopo di agire sugli effetti del disagio psichico. Per combattere il nervosismo e favorire il sonno, inoltre, alcuni soggetti si avvalgono di farmaci ansiolitici, sonniferi o sedativi: fra i più utilizzati, a tal proposito, ci sono i medicinali a base di benzodiazepine.

Le benzodiazepine sono sostanze farmacologiche dalle spiccate proprietà ansiolitiche e sedative: stimolando l’attività del neurotrasmettitore GABA ( acido gamma-aminobutirrico), esse sono in grado di rilassare il sistema nervoso e di indurre il sonno in modo rapido ed efficace. La loro azione, però, può comportare effetti collaterali di difficile gestione, come dipendenza, sonnolenza, torpore e confusione mentale.

Per questo, l’assunzione di farmaci a base di benzodiazepine è generalmente sconsigliata quando si svolgano attività quotidiane che richiedono lucidità e prontezza di riflessi, come lo studio, la guida di veicoli e macchinari, uno sport o una professione basata su un intenso lavoro mentale. Nei soggetti più sensibili, inoltre, queste sostanze possono causare vari fenomeni di intolleranza.

Per contrastare l’ansia da Natale in modo efficace e senza effetti collaterali esiste un rimedio naturale capace di apportare al nostro organismo una grande varietà di benefici: si tratta della Valeriana Officinalis, una pianta conosciuta ed utilizzata da secoli per le sue qualità terapeutiche. La valeriana è un arbusto che cresce nelle zone boscose e nei prati umidi di diverse zone del continente europeo e americano: dalla sua radice e dal suo fusto sotterraneo (rizoma) si ricava un estratto secco ricchissimo di acidi valerenici, valepotriati, tannini, flavonoidi ed altri principi attivi dalle proprietà rilassanti, sedative e analgesiche.

Come ha rilevato un recente studio clinico compiuto dal team di ricercatori del Velleja Research di Pontenure, questi principi attivi consentono all’estratto di valeriana di agire sul neurotrasmettitore GABA con effetti molto simili a quelli delle benzodiazepine, ma senza gli effetti collaterali solitamente connessi alla terapia farmacologica.

In questo modo, la valeriana favorisce il rilassamento e il sonno in modo naturale e senza rischi peri la salute; la sua azione analgesica consente di alleviare le cefalee e i dolori addominali provocati dalla tensione nervosa, combattendo allo stesso tempo l’irritabilità e l’insonnia tipici dell’ansia da Natale.

Questo estratto vegetale, inoltre, non causa dipendenza, sonnolenza e difficoltà di concentrazione: può quindi essere assunto tranquillamente anche durante la giornata, poichè non ostacola le normali attività che necessitano di attenzione e lucidità. La formulazione ideale per contrastare l’ansia da Natale è in compresse: infatti contiene la giusta concentrazione di principi attivi per agire in modo rapido e mirato contro il nervosismo e l’insonnia.

La dose quotidiana consigliata è di 300 mg, da assumere in un’unica soluzione la sera, prima di coricarsi, o in due-tre dosi suddivise nell’arco della giornata. Per evitare una eccessiva sedazione è fondamentale non superare il dosaggio consigliato ed evitare di assumere la valeriana in associazione ad alcolici e farmaci anestetici, sedativi ed anti-epilettici.